sabato 26 luglio 2014

2014.07.26 da Guadagnolo al Santuario della Mentorella

Breve ma piacevole percorso, in gran parte su asfalto, che dal paese di Guadagnolo (Capranica Prenestina) porta al famoso Santuario della Mentorella, antico monastero benedettino, forse il più antico d'Europa.Tutte le volte che sono venuto ho trovato pioggia, ma l'altezza del luogo (1.200 mlm) giustifica questa brutta giornata in piena estate. Il monastero è molto suggestivo, arroccato e solitario, e giustifica l'attaccamento del papa Giovanni Paolo II a questo luogo (ci veniva anche in incognito). In una fessura della roccia si trova la grotta di San Benedetto, dove il santo visse per un paio d'anni. I monachi sono molto ospitali e ci hanno offerto dolci e bevande. Se la camminata mette fame, la soluzione è fermarsi da Romano, ristorante di Guadagnolo che offre piatti abbondanti e gustosi a prezzo contenuto. Suggestivo è anche l'aspetto da antica osteria.


venerdì 25 aprile 2014

2014.04.25 Dal Rifugio Angelo Sebastiani al Monte Terminillo

Una splendida giornata per festeggiare il giorno della liberazione in alta montagna. Quest'anno l'inverno si è prolungato fino a fine aprile, quindi parte del sentiero era ancora innevato. Non abbiamo indossato i ramponi, ma abbiamo dovuto usare un pò la piccozza. Breve ma intensa, la salita per la via normale al Terminillo riserva sempre un piacere, sarà per lo stare sempre in cresta o il paesaggio che regala una giornata spazzata dai venti, o sapere che al ritorno ci aspetta la cucina del rifugio. La tracciatura del sentiero era ben visibile nonostante la neve, che specialmente in vetta ci ha regalato uno spettacolo unico.


Visualizza i dati del percorso su Wikiloc e\o scarica la traccia

Bob and Me
 (foto Teratone)

Crochi (foto Teratone)



domenica 6 aprile 2014

2014.04.06 Monte Terminilletto


Speravo di arrivare in cima al Terminillo, ma la strada al rifugio era bloccata a Pian delle Valli. Pericolo di valanghe, hanno detto. Non si poteva rinunciare ad una bella camminata sulla neve, la giornata era stupenda! Così, lasciati moglie e figli a giocare con la neve, mi sono diretto sul Monte Terminilluccio (1.864 mlm), la vetta piena di antenne che si trova sopra Pian delle Valli. Ho voluto provare questa volta ad usare il cellulare per tracciare il percorso, ma il collegamento internet non funzionava e quindi non ho riportato alcuna traccia. In compenso ho fatto alcune foto e su quelle ho tracciato il percorso, che peraltro era ben visibile. Niente di che, una camminata di mezz'ora  in salita e di un quarto d'ora in discesa, ma estremamente intensa e piacevole. Però, da fare attrezzati, meglio se con racchette e bastoncini (che noleggiano a Pian delle Valli, ma dalle 10 in poi!)


lunedì 5 agosto 2013

2013.08.05 Concerto al Rifugio Sebastiani (Massiccio Velino Sirente)

La traccia è nel post precedente. Sono tornato con i bambini al rifugio Sebastiani per seguire il concerto di Pierino e il lupo di Prokofiev, in occasione del 150° anniversario del CAI. Che dire? Lo scenario valeva da solo  la fatica della salita, specie in estate, mentre il caldo imperversava a Roma, dato che il percorso è per più di metà nel bosco (peccato che le mosche si fossero rifugiate tutte lì). Ma la magia di ascoltare un esecuzione di 7 artisti del Teatro dell'Opera di Roma, come la mastercard, non ha prezzo. Complimenti al Rifugio Sebastiani e al suo ricco programma estivo.


domenica 17 giugno 2012

2012.06.17 Capo di Pezza-Rif. Sebastiani (Massiccio Velino Sirente)



Finalmente ho raggiunto il rifugio Sebastiani (anche se in realtà è probabile che ci sia già stato, ma non  ricordo quando). Dopo una tranquilla camminata per lo più nel bosco, la polenta di Eleonora Saggiolo, gestrice del rifugio, e autore del libro "50 ricette 50 rifugi" è quello che ci vuole per assaporare la piena felicità del corpo e della mente. Peccato per mosche e pulci, presenti in gran numero all'esterno del rifugio. Percorso estivo, da considerare il ricco programma ludico-culturale  dei weekend (http://www.rifugiovincenzosebastiani.it/appuntamenti_2.html)

sentiero (Delogu)
Piani di Pezza (Delogu)
Val Puzzillo (Delogu)
Viole di Eugenia (Delogu)
Myosotis, o Non ti scordar di me (Delogu)
Foglie (Delogu)